IWA Italy - International Web Association Italia

Internet: un diritto per tutti. Presentazione del progetto di legge “Campa-Palmieri”

16 dicembre 2002

Sviluppato con il supporto di IWA/HWG e presentato dagli on. Campa e Palmieri, primo disegno di legge a recepire tutto il progetto WAI

Il 16 dicembre 2002 è una data storica per l'effettiva applicazione delle linee guida del W3C, recepite dalla Comunità Europea e dalla Pubblica Amministrazione Italiana, direttive purtroppo non ancora soggette a normative che consentano a tutti i cittadini di accedere ai servizi pubblici e di pubblica utilità forniti tramite internet. Il convegno è organizzato da IWA/HWG (Associazione leader mondiale nel supporto alla crescita professionale e W3C Member) con il supporto della Fondazione Ugo Bordoni (progetto Webxtutti - promozione accessibilità nella pubblica amministrazione), della Biblioteca Nazionale Marciana (Progetto CABI - Accessibilità delle Biblioteche Italiane), del Gruppo UIC-OSI (Osservatorio Siti Internet dell'Unione Italiana Ciechi) e del Progetto Lettura Agevolata del Comune di Venezia ed è volto alla promozione dell'accessibilità così come auspicato dall'iniziativa EYPD (Anno Europeo del Disabile). Il 16 dicembre 2002 a Venezia, durante il convegno "Internet: un diritto per tutti" organizzato da IWA/HWG è stato presentato il disegno di legge d'iniziativa dei deputati Cesare Campa e Antonio Palmieri dal titolo: "Norme per il diritto di accesso ai servizi e alle risorse info- telematiche pubbliche e di pubblica utilità da parte dei disabili e per favorire la loro integrazione con le nuove tecnologie". Il disegno di legge, primo in Europa del suo genere, riconosce le raccomandazioni del W3C del progetto WAI (Web Accessibility Initiative) e le definisce come obbligo per servizi e risorse info-telematiche pubbliche e di pubblica utilità. Il disegno di legge, come indicato dai due parlamentari, è un punto di partenza per avviare una discussione a livello parlamentare per giungere finalmente ad una normativa che conceda il diritto di accesso e partecipazione allo sviluppo del web e dei suoi contenuti a tutti i cittadini. Particolare soddisfazione da parte di IWA/HWG che ha di fatto creato il documento tecnico nella persona del W3C AC Representative di IWA/HWG, Roberto Scano. "E' la prima volta", dichiara Scano, "che finalmente in Italia entra in parlamento una proposta normativa dove si fa riferimento al W3C come organizzazione di riferimento per gli standard del web. L'iniziativa", conclude Scano, "è stata apprezzata anche dall'European Director del W3C Daniel Dardailler in rappresentanza del W3C al nostro convegno ed abbiamo avuto il piacere di ospitare il saluto del presidente dell'AIPA Ing. Batini che parlava anche a nome del Dipartimento del Ministero dell'Innovazione Tecnologica".

Per approfondire...

 Galleria fotografica

Verifica Associato

Usa il codice associato per verificare lo status

IWA

Associazione IWA Italy (International Web Association Italia)

Via Colombo, 1/e - 30126 Lido di Venezia (VE)

Tel: 041 8628684 | Fax: 041 8622131

email: amministrazione@iwa.it

PEC: iwa@pec.it

P. IVA: 03250160276

Informativa | Adempimenti L. 4/2013

Licenza Creative Commons