IWA Italy - International Web Association Italia

Pasquale Popolizio , 08/04/2017 10:40

È con molto piacere che riprendiamo un comunicato di UNINFO

Profili professionali per l’ICT: 4 norme sostituiscono le precedenti del 2016

Quattro progetti UNINFO in tema di profili professionali per l’ICT intendono sostituire le norme UNI 11621-1, UNI 11621-2, UNI 11621-3 e UNI 11621-4 pubblicate nel 2016. Rispetto alle edizioni precedenti sono stati modificati (aggiornati e aggiunti) i riferimenti normativi; gli elementi per la valutazione e la convalida dei risultati dell’apprendimento sono stati allineati a quelli definiti nella norma UNI 11506 di riferimento per il settore.
I progetti sono entrati il 3 marzo nella fondamentale fase dell’inchiesta pubblica finale UNI. Sino al 1 maggio 2017, data di fine inchiesta, è possibile scaricare online i documenti e inviare i propri commenti.

La norma multi-parte ha lo scopo di definire una metodologia atta alla costruzione di profili professionali certificabili, basati su competenze riferibili a norme quadro di riferimento, articolati in famiglie e differenti generazioni, al fine di facilitarne e uniformarne l’applicazione in differenti contesti operativi che possono differenziarsi per tecnologia e problematiche applicative.

UNI1602663 “Attività professionali non regolamentate - Profili professionali per l’ICT - Parte 1: Metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF” definisce, partendo dai profili di generazione 1, la metodologia per la costruzione di profili professionali basati sul sistema e-CF e sui suoi profili stessi di generazione 2 e di generazione 3. La norma prende come riferimento principale quanto già definito nel CWA 16458, ampliandolo e contestualizzandolo alla realtà nazionale. Sostituisce UNI 11621-1:2016.

UNI1602664 “Attività professionali non regolamentate - Profili professionali per l’ICT - Parte 2: Profili professionali di seconda generazione" definisce, applicando le linee guida metodologiche espresse nella UNI 11621-1, i principali profili professionali per l’ICT di seconda generazione. Tali profili sono generici e semplici, studiati in modo da renderne possibile l’utilizzo da parte di tutte le organizzazioni ICT, indipendentemente dalla loro dimensione, dalla loro struttura e dalle loro politiche di tipo “make or buy”. Essi sono in effetti di natura trasversale rispetto alle specificità settoriali esistenti nello stesso ambito dell’ICT. I profili professionali per l’ICT di seconda generazione definiti nella norma, in quanto elementi qualificanti dell'attività svolte dai soggetti che esercitano le professioni corrispondenti in ambito ICT, possono costituire la base di valutazione all’interno di appropriati schemi di certificazione delle persone. Sostituisce UNI 11621-2:2016.

UNI1602665 “Attività professionali non regolamentate - Profili professionali per l’ICT - Parte 3: Profili professionali relativi alle professionalità operanti nel Web” intende definire i requisiti relativi all’attività professionale del professionista Web ossia una professione intellettuale che viene esercitata a diversi livelli di complessità e in diversi contesti organizzativi, pubblici e privati. Detti requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework - EQF). Le attività descritte sono molteplici e riguardano gli aspetti tecnici, amministrativi, culturali e scientifici esemplificati nelle appendici. Sostituisce UNI 11621-3:2016.

UNI1602666 “Attività professionali non regolamentate - Profili professionali per l’ICT - Parte 4: Profili professionali relativi alla sicurezza delle informazioni” definisce i requisiti relativi all’attività professionale dei soggetti operanti nell’ambito della sicurezza delle informazioni, professione intellettuale che viene esercitata a diversi livelli di complessità e in diversi contesti organizzativi, pubblici e privati. Tali requisiti sono specificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità all’EQF (European Qualifications Framework). Sostituisce UNI 11621-4:2016.

Verifica Associato

Usa il codice associato per verificare lo status

IWA

Associazione IWA Italy (International Web Association Italia)

Via Colombo, 1/e - 30126 Lido di Venezia (VE)

Tel: 041 8628684 | Fax: 041 8622131

email: amministrazione@iwa.it

PEC: iwa@pec.it

P. IVA: 03250160276

Informativa | Adempimenti L. 4/2013

Licenza Creative Commons