IWA Italy - International Web Association Italia

Roberto Scano , 29/10/2014 06:39

Tags W3C

Il World Wide Web Consortium (W3C) ha pubblicato una Recommendation di HTML5, la quinta versione del formato utilizzato per realizzare pagine e applicazioni Web, e base per l'Open Web Platform. Per gli sviluppatori di applicazioni e per il mercato HTML5 significa un insieme di funzionalità su cui ci si potrà basare per i prossimi anni. HTML5 è ora supportato su una larga varietà di dispositivi, riducendo il costo di creazione di applicazioni evolute che possono essere utilizzate dagli utenti ovunque. "Oggi noi consideriamo naturale avere video e audio nativi nei browser, e utilizzare un browser in un telefono," ha dichiarato Tim Berners-Lee, Direttore W3C. "Ci aspettiamo di poter condividere foto, fare acquisti, leggere le news, e cercare informazioni ovunque, su ogni dispositivo. Anche se rimangono invisibili a molti utenti, HTML5 e l'Open Web Platform stanno indirizzando queste esigenze emergenti degli utenti." HTML5 introduce il supporto nel Web di video e audio senza necessità di plugin; l'accesso programmatico a schermi che dipendono dalla dimensione del dispositivo, il che è utile per la visualizzazione di immagini, per la grafica dei giochi, o per altre applicazioni grafiche; il supporto nativo di grafica vettoriale (SVG) e di formule matematiche (MathML); notazioni importanti per la scrittura dei paesi dell'Asia dell'Est (Ruby); funzionalità che permettono di rendere accessibili le applicazioni evolute; e molto altro ancora.

HTML5 è largamente utilizzato

HTML5 è utilizzato da anni. Secondo il 2014 Vision Mobile Survey, il 42% di 10.000 sviluppatori intervistati sta utilizzando la combinazione di HTML, CSS, e JavaScript per tutto o parte delle loro applicazioni mobili. Gartner ha identificato HTML5 come una delle loro 10 tecnologie e soluzioni mobili più importanti per il 2015 e il 2016, sostenendo che HTML5 "sarà una tecnologia essenziale per chi realizza applicazioni su piattaforme mobili." Per consentire di realizzare la promessa di "scrivere una volta, distribuire ovunque" di HTML5 e dell'Open Web platform, durante i 22 mesi da quando W3C ha annunciato il completamento della definizione di HTML5, la comunità W3C ha continuato ad arricchire l'HTML5 test suite, che include oltre 100.000 test e continua a crescere. L'iniziativa Test the Web Forward gioca ora un ruolo importante e crescente per la realizzazione dell'interoperabilità dell'Open Web Platform. Oggi, con la pubblicazione della Recommendation, chi implementa software può beneficiare di un impegno di licenze Royalty-Free da parte di oltre sessanta aziende secondo la Patent Policy del W3C. Consentendo agli implementatori di utilizzare la tecnologia Web senza pagare royalties è fondamentale per rendere il Web una piattaforma dove fare innovazione.

Prossimi passi: Fondamenta per l'applicazione da parte degli sviluppatori, nuovi casi d'uso per il Web

Anche se HTML5 è ampiamente utilizzato e popolare tra gli sviluppatori, abbiamo ancora molto da fare per raggiungere una delle promesse della Open Web Platform: abbassare il costo di sviluppo delle applicazioni multipiattaforma potenti. In un post sul blog di ottobre, il CEO W3C Jeff Jaffe afferma che "ora che HTML5 è fatto, il W3C dovrebbe fare di più per rafforzare le parti della Open Web Platform di cui gli sviluppatori hanno bisogno più urgentemente per il successo. "Per aiutare a comunicare e guidare l'accordo su tali priorità, Jaffe enumera "Le fondamenta per l'applicazione" da rafforzate per realizzare la piattaforma della prossima generazione:
  • Sicurezza e Privacy: identità, crittografia, autenticazione a più livelli, protezione della privacy
  • Progettazione e sviluppo di base del Web: HTML di prossima generazione, stile, layout, grafica, animazioni, tipografia
  • Interazione dei dispositivi: accesso all'hardware e sensori come bluetooth, NFC, vibrazioni, etc.
  • Ciclo di vita delle applicazioni: attività in background per la gestione offline, per le informazioni push, la geo-referenziazione, la sincronizzazione
  • Comunicazioni Media e Real-Time : WebRTC, streaming
  • Prestazioni e ottimizzazione: profili utente, miglioramenti come suggerimenti e pre-caricamento, design responsivo
  • Usabilità e Accessibilità: garantire che il Web sia accessibile a tutti e supporti le lingue del mondo
  • Servizi: social Web, pagamenti, annotazioni, Web of data
W3C discuterà questo nuovo quadro ed il suo impatto sull'agenda W3C nel corso del meeting annuale dei Membri (TPAC) che ci sarà questa settimana. Fondamenta più forti renderanno anche più facile incorporare le nuove funzionalità per il Web che vengono proposte ogni giorno, dentro e fuori il W3C. W3C sta ampliando il suo lavoro per comprendere casi d'uso delle aziende che operano nell'ambito dei pagamenti online, nell'industria automobilistica, nell'editoria digitale, nelle telecomunicazioni e nell'intrattenimento digitale. Allo stesso tempo, 4500 ingegneri stanno scambiando e confrontando nuove idee per il Web in più di 180 Community and Business Groups.

La posizione di IWA

Come leader di un’associazione globale di professionisti Web siamo davvero entusiasti del W3C HTML5, perché questo aiuterà i nostri membri ad avere la linea guida più stabile per lo sviluppo di siti web innovativi e reattivi e applicazioni web. Siamo stati coinvolti di recente nel gruppo su HTML5 e abbiamo scoperto che c’è un grande interesse per una versione stabile di questa specifica, in particolare tra coloro che sviluppano siti web per aziende private e pubbliche. Sosterremo la specifica, anche con formazione e sensibilizzazione dei nostri membri, e speriamo che sarà facilmente attuata e implementata con pieno supporto di accessibilità per le persone con disabilità. Per chi, come me, lavora costantemente alla standardizzazione, l’annuncio su html5 significa che d’ora in avanti per le pubbliche amministrazioni questo sarà un dovere. Ci siamo mai chiesti perché ancora oggi molte cose non funzionano? Perché i servizi al cittadino non parlano tra loro e non parlano con le altre amministrazioni. Gli standard vanno nella direzione di semplificare questi servizi, di renderli interoperabili, che è la premessa dell’uso virtuoso dei data base. In pratica, senza standard non c’è coordinamento né informatizzazione vera.

Verifica Associato

Usa il codice associato per verificare lo status

IWA

Associazione IWA Italy (International Web Association Italia)

Via Colombo, 1/e - 30126 Lido di Venezia (VE)

email: amministrazione@iwa.it

PEC: iwa@pec.it

P. IVA: 03250160276

Informativa | Adempimenti L. 4/2013

Licenza Creative Commons