IWA Italy - International Web Association Italia

Meeting IWA a Bologna

Amministrazione IWA Italy , 21 giugno 2002

Bologna, 21 giugno 2002 - Hotel Sofitel - Viale Pietramellara, 59 - BOLOGNA Il 21 giugno 2002 presso l'Hotel Sofitel di Bologna si è svolto l'annuale meeting organizzato da IWA Italia in occasione del secondo anniversario della costituzione dell'associazione, nata a Venezia il 23 giugno 2000. In una calda giornata estiva l'evento è iniziato alle ore 12.45, dopo un brunch di benvenuto. Tutti i relatori indossavano la "divisa ufficiale" di IWA Italy, formata da una maglietta colore verde foresta con il logo IWA color oro all'altezza del cuore. Il primo intervento di saluto è stato di Roberto Scano, presidente IWA ITALY il quale ha presentato IWA/HWG International ribadendone le mission (supporto alla crescita professionale e degli standard W3C), mission tra l'altro rafforzate anche a livello italiano a seguito dell'approvazione del nuovo statuto IWA ITALY siglato in questa occasione dal Presidente IWA Italy e dal coordinatore italiano IWA. Sono state presentate le iniziative presenti e future di IWA/HWG a livello mondiale come webaccessible.org ed il nascente webprofession.org (consorzio mondiale coordinato da IWA/HWG per la definizione di standard per gli  skill professionali). A differenza di altre definizioni coniate dallo stesso W3C (le c.d. raccomandazioni), IWA preferisce definire tali "raccomandazioni" al suo interno come standard proprio considerandone l'importanza a livello mondiale. Al termine dell'esposizione il Presidente IWA ITALY ha inoltre annunciato la sua nuova nomina ad EMEA Coordinator (Coordinatore IWA/HWG per Europa - Medio Oriente - Africa) ed annunciando un evento che si terrà a Dubai nel mese di ottobre 2002.

L'intervento seguente è stato esposto da Franco Foschi, Coordinatore Italiano IWA/HWG e responsabile IWA Italia alle Relazioni Esterne. In tale intervento suddiviso in tre parti Foschi ha riassunto nella prima parte la "vita" di IWA ITALIA, primo chapter indipendente di IWA/HWG. Nella seconda parte dell'intervento Foschi ha presentato il W3C International riassumendone le mission e le caratteristiche. Nella terza parte infine ha presentato la visione di professionalità richiesta da IWA/HWG: un professionista che si rispetti è un lavoratore, sia indipendente che dipendente che nell'attività lavorativa rispetta le vigenti normative e gli standard di creazione dei servizi. Franco Foschi ha poi inoltre annunciato l'attivazione di un numero verde a disposizione di chiunque per ottenere informazioni su IWA/HWG e sulle iniziative in atto. Il terzo intervento è stato tenuto sempre da Roberto Scano che ha presentato la formazione e certificazione IWA/HWG a livello mondiale e a livello italiano. Sono state quindi presentate le certificazioni IWA CWP (certificazioni leader a livello mondiale per i web professional), il servizio http://corsi.aspitalia.com). Il primo intervento tecnico è stato presentato da Libero Marconi di TrustItalia SpA / Verisign Trust Network riguardo le PKI e la sicurezza. Patrizia Bertini, responsabile IWA/HWG per il progetto WebAccessibile.org, ha esposto con chiarezza e precisione informazioni utili riguardo l'accessibilità analizzando la situazione in Europa nelle diverse nazionalità. Patrizia Bertini ha poi proseguito con al presentazione di webaccessibile.org e delle nuove certificazioni IWA/HWG WAS (Web Accessibility Specialist) nonchè preannunciando alcuni progetti di promozione dell'accessibilità. Al termine dell'intervento ha riportato delle case history tra le quali l'analisi del nascente web site della Regione Veneto, primo sito di ente pubblico italiano a raggiungere il livello AAA di accessibilità tramite gestione contenuti con CMS e creato da associati IWA/HWG Italia. Segue poi l'interessante analisi proposta da Cristina Delogu e Susanna Ragazzini della Fondazione Ugo Bordoni (www.webxtutti.it) che hanno presentato il tool Torquemada per la validazione dei siti web delle pubbliche amministrazioni ed un interessante studio riguardante i vari livelli di accessibilità di siti campione nella Pubblica Amministrazione. Al termine dell'intervento Cristina Delogu ha espresso l'interesse, condiviso dal Presidente IWA Italia, di collaborare attivamente con IWA/HWG per la promozione degli standard WAI e del sistema di validazione Torquemada. Dopo un coffee break nel quale i partecipanti si sono intrattenuti in dialoghi con gli oratori, Barbara Bonaventura (responsabile IWA/HWG settore formazione Webmarketing) ha presentato un'interessante argomento: la SEO (Search Engine Optimization) ponendo l'accento sulle modalità di inserimento delle keywords, meta tags e sulla creazione delle doorpages e chiarendo che l'attività di promozione di pagine web se non effettuata da professionisti può essere altresì dannosa. Al termine dell'intervento è iniziata la fase di FAQ con il supporto dell'avvocato Luca de Grazia che, come in altre occasioni, ha chiarito alcuni punti fondamentali riguardanti la tutela della privacy, della contrattualistica online. Supportato da Libero Marconi, l'argomento di discussione si è poi spostato sulla sicurezza delle transazioni online, sulla garanzia di privacy dell'utente, sul "tracking" da parte dei provider e via via in argomentazioni tecniche proposte dal pubblico. L'evento si è concluso alle ore 18.45 con l'impegno da parte di IWA/HWG di organizzare seminari informativi e sessioni di formazione a partire da settembre 2002 partendo proprio da formazione legata alla sicurezza, accessibilità e webmarketing, sempre con supporto di un legale per un'analisi finale di tutti gli aspetti che possono causare il successo o meno di un professionista del web. I primi seminari si terranno probabilmente sempre presso l'Hotel Sofitel in Bologna, logisticamente adatto a tali tipi di eventi. Il prossimo appuntamento organizzato da IWA/HWG è presso il Webbit 02 dove verranno tenuti diversi interventi da Franco Foschi, Roberto Scano, Patrizia Bertini e Barbara Bonaventura, oltre ad altri esperti del settore come Marco Trevisan (Bazzmann.com), Luciano Blini (nospamware.it), Claudio Erba (Spaghettibrain.com), Roberto Abbate (Risorse.net), Lino Mari e Daniele Bochicchio (corsi.aspitalia.com).

Galleria fotografica

 

Verifica Associato

Usa il codice associato per verificare lo status

IWA

Associazione IWA Italy (International Web Association Italia)

Via Colombo, 1/e - 30126 Lido di Venezia (VE)

Tel: 041 8628684 | Fax: 041 8622131

email: amministrazione@iwa.it

PEC: iwa@pec.it

P. IVA: 03250160276

Informativa | Adempimenti L. 4/2013

Licenza Creative Commons